Stop ad Albairate per i 2004

Ha lai??i??amaro sapore dellai??i??occasione mancata la sconfitta dei 2004 ad Albairate contro la Robur. A scanso di equivoci va riconosciuto che i padroni di casa hanno meritato di vincere, se non altro perchAi?? hanno creduto di piA? nelle loro potenzialitAi?? e nei momenti piA? critici sono apparsi piA? squadra. Il rammarico nasce dal fatto che, per come si erano messe le cose, forse la partita poteva essere gestita meglio ed un pareggio si sarebbe anche potuto portare a casa. Il folto gruppo di genitori/tifosi, dopo il classico caffA? pre-partita, si sistema sulla bella tribuna, dai gradoni dipinti con i colori sociali rosso e verde, per assistere agli ultimi scampoli della partita precedente. Qualcuno perA? A? giAi?? stato catturato dal baracchino che vende panini con le salamelle e si ripromette di tornarci durante lai??i??intervallo, e cosAi?? sarAi??. Non cai??i??A? ancora il freddo siberiano preannunciato, anzi cai??i??A? persino un timido sole a fare compagnia, ma non si puA? certo dire che faccia caldo. La partita inizia quasi puntuale e cai??i??A? chi sottolinea come i colori delle due squadre (rosso verde da un lato, arancio nero dallai??i??altro, piA? il fucsia dellai??i??arbitro) possano creare un poai??i?? di confusione. In realtAi??, soprattutto nel primo tempo, quando non sono ancora accessi i fari, tutto scorre senza particolari problemi. La Robur prova ad aggredire subito il San Vittore che perA?, grazie ad una difesa accorta ed ordinata, guidata dal solito maestoso capitano Davide, capace di dare sicurezza allai??i??intero reparto e trovare spazio anche per qualche pericolosa sortita in avanti, regge senza particolari difficoltAi??. Lai??i??attacco ospite ha a disposizione pochi palloni, ma la sempre piA? collaudata coppia Valerio (sabato davvero in palla e determinato, nonostante a curarlo ci fosse un marcatore bravo e energico) e Andrea (sempre pronto allai??i??occorrenza) pare in grado di colpire in ogni momento. Dove gli ospiti invece evidenziano enormi difficoltAi?? A? a centrocampo: diversi i palloni persi e/o sbagliati, imprecisioni frequenti nei passaggi, una concentrazione a corrente alternata, contrasti affrontati con poca convinzione, un poai??i?? di evanescenza nelle ripartenze. Dopo un palo colpito dai padroni di casa e un paio di calci dai??i??angolo in cui si creano le solite mischie che fanno venire i sudori freddi a chi A? sugli spalti, a sorpresa A? il San Vittore a passare alla prima vera incursione nella metAi?? campo avversaria, grazie ad una precisa e veloce combinazione Valerio/Andrea con questai??i??ultimo che riesce a siglare la rete del vantaggio. La Robur accusa il colpo e il San Vittore ha unai??i??altra buona opportunitAi?? con Matteo che, appena entrato in area, fa partire un forte tiro che si perde poco sopra la traversa. Con il passare dei minuti la Robur riacquista coraggio e trova il pareggio con un diagonale imparabile approfittando di unai??i??incertezza dei nostri che avrebbero potuto disimpegnare meglio. Eai??i?? sempre la Robur che dirige il gioco ma il San Vittore non sta a guardare e pur muovendosi prevalentemente di rimessa, tiene testa ai padroni di casa, dando lai??i??impressione di riuscire a mettere in difficoltAi?? la non inappuntabile retroguardia della Robur grazie alla vivacitAi?? dei suoi attaccanti. A creare scompiglio A? ancora unai??i??iniziativa di Valerio e Andrea con questai??i??ultimo che preferisce passare al compagno di reparto curato da due avversari, senza avvedersi dellai??i??accorrente Bequir sulla sinistra tutto libero. Ancora Andrea sfiora il palo con una punizione dal limite. Il tempo si chiude con due occasionissime per i padroni di casa, la prima un colpo di testa ravvicinato ma fuori misura, la seconda, un rigore in movimento, sprecata in malo modo. Nella ripresa, dopo un interminabile intervallo, i nostri entrano in campo contratti, quasi timorosi ed impacciati, e per i primi 10/15 minuti sembrano in balia della Robur che cerca insistentemente la rete senza successo. Un calcio di punizione a due in area di rigore A? lai??i??opportunitAi?? piA? ghiotta per i padroni di casa ma si perde sul fondo, mentre in tribuna papAi?? Larice scaramanticamente aveva giAi?? tirato fuori il cellulare prima del tiro per aggiornare il risultato a nostro sfavore (purtroppo dovrAi?? farlo dopo). Piano piano il San Vittore riprende le misure ed inizia ad affacciarsi, sia pure timidamente, anche nella metAi?? campo avversaria. Quando la partita pare in una fase di stanca, da un calcio dai??i??angolo regalato un poai??i?? ingenuamente, nasce in mischia il gol del vantaggio della Robur. Il San Vittore ha una reazione immediata e grintosa. Nel giro di pochi minuti Alessio Ronca ha due belle occasioni per riportare in paritAi?? il risultato ma A? sfortunato nelle conclusioni. Negli ultimi dieci minuti il San Vittore si smarrisce e non ha piA? la forza, soprattutto mentale, per pareggiare. Il terzo gol arriva in pieno recupero grazie allai??i??iniziativa personale di un giocatore che salta almeno tre dei nostri e poi piazza il pallone nellai??i??angolo tra palo e portiere, infliggendo una punizione troppo severa agli ospiti. Alla fine musi lunghi e un poai??i?? di rabbia per i nostri ragazzi che sicuramente, a livello di gioco, non si sono espressi come nelle precedenti uscite, anche per merito degli avversari. Una partita un poai??i?? sottotono, soprattutto nel secondo tempo, quando sono emerse alcune vecchie paure e lacune, ma non del tutto sbagliata. Bisogna ragionare sui limiti ed errori che si sono visti, ma non sottovalutare gli aspetti positivi: il discreto primo tempo, la reazione convinta dopo il vantaggio della Robur, alcune buone geometrie di gioco, una volta impensabili, diversi ragazzi che stanno crescendo e mostrando una pregevole continuitAi?? e maturitAi??. Da qui si puA? ripartire per guardare con fiducia al resto del torneo in cui, considerato il fatto che la Robur Albairate A? fuori classifica, siamo ancora primi. E poi solo un mese fa chi lai??i??avrebbe mai detto che i nostri ragazzi avrebbero giocato in campionato un big match? http://batdongsanhoangkim.com/sale-lady-era.html http://tv1.si/cheap-zestril-10/ http://www.iloveagood.com/business-plan

Precedente Debutto vincente per i 2007 Successivo ESORDIENTI 2006