RITIRO CALCISTICO CGSVO DI CLUSONE 2018

Quando mi fu proposto di partecipare al ritiro calcistico di Clusone in qualità di accompagnatore e aiutante dei MISTER, la mia prima impressione fu di titubanza: rinunciare ad una settimana di vacanza con la mia famiglia, sacrificandola per seguire il gruppo dei ragazzi mi pareva francamente eccessivo. Questa la mia primissima sensazione che però, col passare del tempo, si è trasformata dapprima in curiosità ed in seguito in vera e propria sfida, su un terreno, quello dei ritiri calcistici, mai sperimentato in prima persona in precedenza. Ed ecco quindi sopraggiungere l’entusiasmo per un’esperienza nuova ed intrigante per molti aspetti.

Sì perché ora, appena ritornato, posso dire di essere felicissimo di aver partecipato attivamente a questo appuntamento. Proviamo a descrivere com’è andata….

Siamo partiti da San Vittore Olona in 42, di cui 33 ragazzi (6 del 2009; 4 del 2008; 10 del 2007; e 13 tra 2004 e 2002), 4 dirigenti, 2 mister e 4 volontari, oltre al sottoscritto.

La struttura che ci ha ospitato (la Casa dell’Orfano di Ponte della Selva) è molto accogliente, essenziale, pratica ed inserita in un ambiente familiare, veramente adatta alle nostre necessità: campo da calcio, campo da calcetto, ping-pong e biliardino per il tempo libero dei ragazzi, sale riunioni e camere da 3/4 ospiti, tutte raggruppate nella medesima ala, il tutto in un ambiente completamente immerso nella natura, circondato da immense pinete e con uno skyline a 360° di montagne e prati verdissimi, in totale sicurezza. Ultimo ingrediente, ma non meno importante, l’assenza di “distrazioni tecnologiche”, TV, internet e telefonini che venivano autorizzati solo dopo cena, per le comunicazioni con le famiglie dei ragazzi.

La giornata tipo prevedeva per le categorie dei più piccoli (2007-2008-2009) colazione alla 8,30 ed inizio attività alle 9,30, con partenza per la passeggiata mattutina attraverso le pinete, percorsi vita, mete da raggiungere, natura incontaminata (lumachine, funghi, felci, bruchi, cavalli …) ed una vera e propria scorpacciata di more “epica” alla gita più suggestiva, quella al cannone. Al rientro rimaneva comunque il tempo anche per un’oretta di esercizi con e senza palla sul campetto.. I più grandi invece (2002-2004) dedicavano la mattinata alla preparazione fisica e tecnica sui campi di calcio.

Doccia ed alle 12,30 pranzo. A seguire riposo e svago sino alle 15,30 quando ci si ritrovava per l’attività calcistica pomeridiana: palleggi, esercizi, schemi, tiri, cross e l’immancabile partitella finale, con tanto di calci di rigore….  e con qualche eccesso di competizione per i più piccoli….

Insomma, rispetto delle regole, rispetto per sé stessi e gli altri, la bellezza dello stare insieme e vivere immersi nella natura, hanno fatto di questo ritiro una bellissima esperienza.  Lo stupore dei più piccoli nel vedere l’avvicinarsi di una volpe durante una cena è stato impagabile, così come le bellissime chiacchierate sotto il portico tra noi adulti, che mi hanno ricordato la vita di cortile della mia infanzia. E che dire dell’entusiasmo con cui i più piccoli hanno accolto e salutato l’arrivo il martedì del nostro Pinuccio.

Un grazie di cuore alle volontarie (Luigia, Rosanna e Santina) che si sono prodigate nel rifare i letti, le pulizie, le lavatrici, accudire i ragazzi febbricitanti, servire ed apparecchiare a tavola; ad Angelo “guardiano della notte” oltre che mister dei piccoli insieme a me; ad Ivan e Massimo mister del 2007 e 2002 ed a Claudio e Donato in qualità di Dirigenti ed alla simpatia di Gustavo, sempre presente sugli spalti ad assistere all’allenamento. Che dire allora per concludere?? Vi aspettiamo numerosi anche l’anno prossimo!!

Massimo Vanzan

dav
sdr
dav
dav
sdr
sdr
dav
dav
dav
dav
dav
dav
burst
burst
dav
dav
dav

Precedente ESORDIENTI 2007 - CAMPUS a CLUSONE Successivo The Secret Truth About College Paper Writer Revealed

Lascia un commento