Pari e patta per i 2004

Finisce a reti inviolate lai??i??esordio dei 2004 nel Torneo Primaverile contro lai??i??Oratorio San Filippo di Busto Arsizio. Risultato sostanzialmente giusto che rispecchia lai??i??equilibrio visto in campo tra due squadre che hanno fatto piuttosto fatica ad imporre il proprio gioco. Gli ospiti venivano da un campionato invernale deludente: un solo punto collezionato, frutto di un pareggio casalingo nella prima giornata, in un girone che, sia pur privo di ai???grossi nomiai???, schierava comunque squadre di spessore come il Sacro Cuore, il Cas Sacconago e il Bienate Magnago che puntualmente, quando da noi affrontate, ci hanno riempito di legnate. Nella partita di sabato lai??i??Oratorio San Filippo ha piA? che altro giocato di rimessa, creando un paio di ansiogene (per i tifosi sulla collinetta) mischie in area con il pallone che rimbalza e/o viene tirato contro gli avversari senza che mai si riesca ad allontanarlo come si dovrebbe e sui calci dai??i??angolo, battuti piuttosto bene e capaci sempre di creare panico e confusione nella incerta retroguardia del San Vittore. I nostri, dal loro canto, hanno cercato di fare una partita onesta, ma come spesso capita sono mancati di luciditAi??, cattiveria e concentrazione. Non si puA? dire che il San Vittore non ci abbia messo impegno e buona volontAi??, soprattutto nel terzo tempo, ma solo a brevi sprazzi, per sporadici momenti purtroppo alternati a fasi troppo lunghe di apatia totale e mollezza generale. Eai??i?? come se i nostri ragazzi, al pari dei loro inseparabili cellulari, avessero un continuo bisogno di ricarica per rimanere in partita, perchAi?? altrimenti si spengono senza motivo apparente. Ed A? un peccato, perchAi?? la partita di sabato era decisamente alla portata. Soprattutto nel terzo tempo, il San Vittore ha dato lai??i??impressione di poter portare a casa il risultato pieno, chiudendo nella loro metAi?? campo gli avversari: per circa 6/7 minuti si A? assistito a un vero e proprio assedio, ma piuttosto sterile, incapace di creare seri pericoli per il bravo portiere ospite, proprio perchAi??, al di lAi?? di qualche mischia di confusione o qualche poco convinto batti e ribatti, i tiri in porta si sono visti con il contagocce. Poi, e qui viene in soccorso la statistica, se una squadra come i 2004 del San Vittore, giAi?? con una bassissima propensione a segnare e/o a tirare verso lo specchio della porta avversaria, crea in una partita quattro nitidissime palle gol (almeno due delle quali, bisogna essere un poai??i?? brutali ma anche onesti, davvero piA? difficili da sbagliare che da segnare) e non riesce a concretizzarne neanche una, alla fine cai??i??A? proprio ben poco da recriminare. E cosAi??, a fine partita, i ragazzi dellai??i??Oratorio San Filippo corrono sorridenti ed esultanti a salutare i loro genitori, come se avessero vinto una finale di Coppa Campioni, i nostri, invece, escono mogi e a testa bassa dal campo. Meno male che qualcuno, in collinetta, giAi?? si rallegrava e consolava pensando che alla sera sarebbe stato bello comodo in tribuna, a Torino, a godersi Juventus-Empoli.

http://toughtoolsindia.com/argumentative-essay/ http://aodiscounts.com/2018/02/16/assignment/ http://www.bradwasson.com/?p=59027

Precedente PICCOLI AMICI 2010 - 2011 a DAIRAGO Successivo ON LINE I CALENDARI DEI CAMPIONATI PRIMAVERILI