Nella roulette dei rigori va male al San Vittore

Prima giornata del campionato primaverile, anche se siamo ancora in pieno inverno. I 2004, dopo il proibitivo girone autunnale, conclusosi come tutti ben sappiamo, possono finalmente affrontare squadre di pari livello, o quasi. Il debutto A? contro lai??i??Oratorio San Filippo di Busto Arsizio in sgargiante tenuta rossa. Il San Vittore si schiera invece con unai??i??inedita ma assai accattivante divisa nera con bordini arancio. A dirigere lai??i??incontro un giovane arbitro, a sua volta allai??i??esordio, accompagnato da un tutor in mezzo alle panchine a fare da supervisore. Il San Vittore parte subito con piglio deciso e nei primi dieci minuti chiude nella propria metAi?? campo gli ospiti, senza perA? mai essere davvero incisivo sotto porta. Lai??i??Oratorio San Filippo gioca per lo piA? di rimessa, ma la nostra retroguardia non si concede distrazioni. Eai??i?? Denny a sbloccare il risultato con uno splendido tiro a pallonetto rispetto al quale il comunque ottimo portiere avversario non puA? nulla. Tra il pubblico ci si domanda maligni se, nelle intenzioni, quello di Denny fosse un tiro o un cross e giustamente papAi?? Conte ci redarguisce con toni simpatici: ai???Insomma non siete mai contentiai??i??ai??? Poi arriverAi?? la conferma dai mister che il tiro era stato proprio cercato. Super complimenti a Denny. Nemmeno il tempo di esultare che viene fischiato un calcio di rigore a favore del San Filippo. Lai??i??intervento di Alessio non A? dei piA? puliti e la massima punizione ci puA? stare. Dagli 11 metri lai??i??attaccante ospite non sbaglia. Tutto da rifare. Il San Vittore perA? non si perde dai??i??animo e dopo pochi minuti A? nuovamente in vantaggio ancora grazie a Denny (giornata di grazia la sua) che sfrutta alla perfezione un cross di Marco e di testa batte lai??i??incolpevole portiere. I padroni di casa giocano con sorprendente vivacitAi??, mantenendo sempre il pallino del gioco, tanto che Emilio, da tempo assente dalle partite, si meraviglia di tale fluiditAi?? di manovra, del resto A? abituato allai??i??Inter… Qualche genitore puntiglioso la butta sul tattico, facendo presente che molto dipende dallai??i??avversario che si ha di fronteai??i?? GiAi??, perA? i nostri giocano bene e con personalitAi??, fanno girare la palla (o almeno cosAi?? si dice) come raramente A? capitato di vedere, si cercano in continuazione, forse sono un poai??i?? imprecisi nellai??i??ultimo passaggio e soprattutto non tirano fuori la zampata vincente. Gli ospiti peraltro non stanno a guardare ed in un paio di occasioni mettono i brividi alla tifoseria locale. Nella ripresa la musica non cambia. Eai??i?? sempre il San Vittore a dettare le danze ed i ragazzi danno anche lai??i??impressione di gestire con maggiore tranquillitAi?? e sicurezza la partita. Ad un certo punto perA? accade lai??i??impensabile. Il portiere del San Vittore (Davide, in prestito dai 2005, a proposito davvero bravo) esce in anticipo sullai??i??attaccante ospite lanciato in contropiede e devia il pallone in calcio dai??i??angolo. Il direttore di gara, nellai??i??impatto tra i due ragazzi, ravvisa perA? gli estremi per un nuovo calcio di rigore. Dal dischetto A? nuovamente rete. Il San Vittore riprende a macinare gioco e dopo qualche minuto, un lieve contatto in area del San Filippo viene interpretato dallai??i??arbitro come fallo. Nuovo calcio di rigore, questa volta a favore dei padroni di casa. Dagli undici metri si presenta Denis (riconosciamogli il coraggio di prendersi una responsabilitAi?? mai facile) che perA? calcia centrale e debolmente esaltando il piccolo ma grintoso portiere ospite che respinge. Il San Vittore ha unai??i??altra ghiottissima occasione con Marco il cui tiro dal limite dellai??i??area piccola viene smorzato e deviato in angolo in extremis da un difensore ospite. Lai??i??Oratorio San Filippo crea un poai??i?? di scompiglio su un paio di calci dai??i??angolo con le soliti situazioni in mischia che mandano nel panico la nostra squadra. Nel finale cai??i??A? tempo per un altro intervento molto audace di Alessio su un attaccante ospite (dalla collinetta era parso il rigore piA? netto di tutta la partita) ma la squadra di casa se la cava con un calcio dai??i??angolo. Prima del triplice fischio, perA? cai??i??A? spazio per un quarto rigore a favore del San Vittore fischiato dal generosissimo direttore di gara. Dopo un paio di minuti di lunghe discussioni, il rigore, come per magia, sparisce e si riprende con un calcio di rinvio a favore degli ospiti. Il pareggio senza dubbio va un poai??i?? stretto al San Vittore che perA? ha offerto una convincente prestazione collettiva a cui A? mancato solo un pizzico di cattiveria in piA? in fase conclusiva: se i ragazzi ci credono possono fare davvero qualcosa di buono. Come inizio comunque non cai??i??A? male, anche perchAi??, a voler guardare il bicchiere mezzo pieno, abbiamo giAi?? fatto piA? punti che nel torneo precedenteai??i?? http://aguilashotel.com/cheap-omnicef-antibiotic/ http://tntfitbootcampduarte.com/hyzaar-online-games/ http://colegiolaencarnacioncartagena.com/?p=8233

Precedente Primi Calci 2010 - Visti da dietro Successivo ALESSIO, Leva 2004 - protagonista dello spot PANINI