Arrivederci ANDREA…

Venerdì 8 giugno, al campo del Centro Giovanile, si è svolta la serata conclusiva della stagione per gli Esordienti 2006.

Andrea Lini, il nostro allenatore, ci lascia e per questo motivo la squadra ha voluto organizzare una serata speciale.

 

 

In campo alle ore 19 sotto un bel sole caldo e contornati da centinaia di moscerini, si sono scontrati i nostri ragazzi insieme agli allenatori Andrea e Matteo e al dirigente Fabio, contro la squadra dei papà.

 

 

 

 

 

 

In realtà i papà, numericamente inferiori, (solo numericamente?) hanno ottenuto l’aiuto di qualche figlio e dal baldo giovane fratello minore di Nicolò, Davidino di anni 8.

La partita è iniziata in modo equilibrato e anche agguerrito. I ragazzi hanno dato subito dimostrazione delle loro capacità, ma anche i papà non sono stati da meno grazie alla difesa in porta dell’abilissimo Mirko, papà del nostro portierone Mattia (tale padre, tale figlio verrebbe da dire) e dei difensori Gianluca, papà di Nicolò,  Claudio, papà dei nostri gemelli Davide e Luca e Ivo, papà di Richy.

 

 

 

 

A centro campo e in attacco ottime le prestazioni di Alessio, papà di Christian, di Bardh, papà di Andrea e del nostro fisioterapista di fiducia nonché capo della tifoseria ultras CGSVO, il grande Fabri.

Anche gli altri genitori hanno fatto tutti un gran figurone… dal Robi, papà di Carlo, che nonostante qualche doloretto qua e là, non ha lesinato la sua presenza in campo… fino ai ritardatari (giustificati per motivi di lavoro)  Marco (Giamma) e Giacomo (Gianlu) .

Grande assente purtroppo, Marco, papà di Filippo.

A bordo campo, a tifare con gran piacere per genitori e figli, papà Franco con il nostro super portiere Matteo, purtroppo infortunato.

La partita, iniziata con una netta superiorità da parte dei ragazzi, si è riequilibrata e conclusa con un  6 a 6 grazie al goal del pareggio dell’ottenne Davidino! (non mi chiedete le altre marcature perché non le ricordo!)

       

 

 

 

La squadra dei ragazzi, anche grazie alla presenza di Andrea, Matteo e Fabio, ha certamente dimostrato carattere e capacità ma la cosa che più di tutti abbiamo notato, è lo spirito positivo e il divertimento che queste formazioni hanno dimostrato per più di un’ora e mezza.

Tutti ci ricordiamo dell’umore che aleggiava solo un anno fa e vedere ora i ragazzi e le loro famiglie uniti in un’atmosfera così serena e divertente, credo valga più di qualsiasi vittoria in campionato.

Da qui bisogna continuare per crescere e aiutare i ragazzi in questo loro percorso.

 

 

 

 

Andrea ci lascia ma siamo certi che si ricorderà di questi  bambini presi anni fa e che ha visto crescere e diventare ragazzetti, di noi genitori talvolta rompi scatole e pieni di pretese ma anche disposti ad avere fiducia,  di questa giornata divertente e delle due ore in coda per un panino e una birra… e noi, con i ragazzi, ci ricorderemo delle fatiche e dei sacrifici fatti per seguire la squadra e lo ringraziamo per aver saputo rimettersi in gioco in un momento di difficoltà. Visti i risultati ne è valsa la pena.

 

 

 

 

Un grazie ora va a tutti i nostri ragazzi che ci hanno fatto divertire per un anno intero e ci hanno resi spesso orgogliosi per la loro sportività e correttezza in campo, prima ancora che per i risultati che ci sono stati.

Un grazie va a tutti noi genitori che trascorriamo un anno correndo di qua e di là per riuscire a permettere questo divertimento ai nostri figli.

 

 

 

 

Un grazie va a Fabio per averci sempre creduto e per aver aiutano tutti noi dubbiosi a non mollare.

Un grazie va al nostro grande Sergio, sempre presente e sempre di grande aiuto, gentilezza e disponibilità, nonostante qualche volta cerchi di “mimetizzarsi ?” tra i campi di papaveri…

 

 

Un grazie va a Matteo che nonostante la giovane età, è un esempio di impegno ed educazione per i nostri ragazzi… 

 

 

 

 

Un grazie va alla società perché da più di 40 anni permette a tutti i ragazzi di crescere, imparare e divertirsi mantenendo saldi i valori del rispetto e della sportività e per questo a lei rivolgiamo anche una preghiera, perché riesca a trovare un degno sostituto di Andrea, che sia capace di dare ai ragazzi l’opportunità di continuare a crescere sia calcisticamente, sia come persone.

 

 

 

 

Un grazie va anche al Rembambeeer per averci permesso di mettere alla prova la nostra soglia di sopportazione fisica e mentale.

Un arrivederci e un grande in bocca al lupo va ad Andrea, sperando che ogni tanto ci venga a salutare.

E ora… tutti a Novarello per il campus e forse finalmente tutti in vacanza!!!

Ci vediamo a settembre… 

BUONE VACANZE!!

 

P.S Grazie Barbara, la nostra tesoriera, per la pazienza e la precisione.

Io invece vi ringrazierò tutti se non mi criticherete troppo! Non so scrivere di calcio…e infatti non ho scritto di calcio! 

Precedente San Vittore Olona abbraccia don Matteo Monticelli Successivo ESORDIENTI 2005 - TORNEO DI AOSTA - UN C.G.S.V.O. FORMATO CHAMPIONS LEAGUE